Login Registrati

Accedi al tuo account

Nome utente *
Password *
Ricorda

Registra un nuovo account

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori.
Nome *
Nome utente *
Password *
Ripeti password *
Email *
Ripeti email *

Menu Principale

News dal forum

  • Nessun messaggio da mostrare.

LETTERA A LILLY di Franco Volpato

San Giorgio delle Pertiche, 17/11/2014

Lilly,
il 24.11.2014 son passati 2 anni dal mio distacco dalla radio e, come vedi, sono ancora qui con carta, penna e ostinazione per farti giungere il mio dissenso nei TUOI confronti su come e cosa mandi in onda alla radio. Ne ho diritto in quanto ascoltatore attento e come socio, soprattutto, preoccupato per l’aria che tira intorno alla nostra emittente.

Già ti scrissi in proposito il 25.08.2013 e l’11.05.2014 con nessuna risposta e immagino che anche questa mia avrà come risposta un rumoroso silenzio, ma, a futura memoria, questi miei scritti verranno utili, credimi!
E’ evidentissima, a mia parere, la crisi d’ascolto di cui stiamo soffrendo (tu puoi dire il contrario naturalmente!) lo si deduce dalle telefonate giornaliere (RARISSIME) messe in onda, lo si deduce dal loro spessore, lo si deduce dal fatto che il vostro comportamento ha trascinato la RADIO in un CUL DE SAC! Dieci-quindici  persone hanno avuto il vostro avallo nell’uccisione di GAMMA 5. Dici di no?

Lettera al Presidente e al CdA...

AL PRESIDENTE

DOTT. PAOLO GIROTTO

COOPERATIVA GAMMA 5

VIA ANTONIANA 66

CAMPODARSEGO   PD

 

AL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

COOPERATIVA GAMMA 5

VIA ANTONIANA 66

CAMPODARSEGO   PD

 

   Io sottoscritta Fiorenza Tuzzato, mi rivolgo a voi responsabili a tutti gli effetti della Cooperativa Gamma5 e dell'Associazione Amici di Franco Carraro.

   Ci conosciamo bene e quindi non serve che mi presenti nel dettaglio, vero?

   Vi voglio informare, poiché ci saranno delle conseguenze, dell'ennesimo episodio di offesa nei miei confronti dei “conduttori” Anna e Giorgio di Marghera, avvenuto nel notturno di sabato scorso 8 novembre 2014.

   Questi i fatti: 

NOI SIAMO QUI PER INFORMARE: più che la coerenza potè il guadagno

Giro giro tondo come sarebbe bello il mondo con un po' di coerenza, invece assistiamo giorno dopo giorno a una radio senza sfondo e senza fondo.

Ombre cinesi che si profilano sfilando sulla tela del paradosso, dell'incongruenza, dell'incoerenza, per perdersi nel vuoto di un buio profondo che non lascia traccia alcuna di una coesione di principi nè di intenti. Bandiere al vento che oscillano per forza d'inerzia seguendo il richiamo di chi è piu bandiera di loro, credendosi il vento, persi in un vortice che distrugge totalmente la memoria di rg5.

Città della Speranza; ve la ricordate? Raccolta fondi da parte della radio per una fondazione gestita da Veronesi, si, proprio lui, quello disposto a dormire con una barra di plutonio sotto il letto per incensare la bontà delle centrali nucleari e che ora incensa la bontà dei prodotti o.g.m.
Uomo di spirito che trova spazio in una radio di spiri-tosi dove oltre che allo spirito alleggiano anche tavole imbadite, bistecchiere per grigliate, ma non quelle da povareti. Non si fanno mancare nulla i buon gustai golosoni...ma tutti questi soldi da dove arrivano, non penso propio dalle loro tasche...da quali allora?

Ma il dottor Pamio deve salvare la sua posizione e leggendo del Veronesi e dei suoi decantati o.g.m. ha un sussulto di coerenza, più che altro un singhiozzo, che passa presto dal momento che gli fa da contro-altare la signora Marisa impiegata all'I.n.p.s., sezione invalidi se non erro, che intervista il presidente della fondazione Città della Speranza, la signora Fochesato, favorevole, nemmeno a dirlo, alla raccolta fondi. 

Che succede dentro quella bolgia che ancora si ostinano a chiamare rg5?

E’ nata l’associazione “amici di rudolf nureyev”

Sono confusa e felice per questa iniziativa, dunque un' associazione di ballerini, non so bene se si tratti di rudolf nureyev o steiner, lo scopo è quello di far fronte ad una precedente realtà per ottenere il 5 per 1000 a favore di un’azienda ospedaliera società privata antrop… atrop….no importa!, anche steiner aveva tanti amici, perchè chiamarla c...on il nome di un fondatore radiofonico veneto?

Giù le mani dalla memoria di Franco Carraro

Se dici via Belzoni ti vengono alla mente tempi dal sapore speciale, momenti indimenticabili, un passato che è ancora un presente dentro molti di noi, un presente che è stato interrotto, violentato da chi subdolamente si è introdotto nella casa comune spacciandosi per amico ma rivelatosi, poi, per quello che era, ed è sempre più spudoratamente, un infiltrato travestito d'agnello. 

Nascondendo la sua natura di lupo feroce, calcolatore, predatore che si muove nascosto dalle tenebre per colpire alle spalle chi si era fidato di lui, ingannandosi per via del suo travestimento. Ma si sa che chi ha a che fare con gli animali di vario genere ne assume facilmente le caratteristiche, specie per quelli in cattività che s'inventano ogni tipo di stratagemma per ottenere i loro scopi.